Chiamaci Lunedì - Venerdì: 9:00 am - 6:00 pm

Prodotto aggiunto al tuo carrello

Quantità
Totale

Ci sono 0 articoli nel tuo carrello. Il tuo carrello contiene un oggetto.

Totale prodotti (IVA incl.)
Totale spedizione (IVA escl.) Spedizione gratuita!
IVA 0,00 €
Totale (IVA incl.)
Continua lo shopping Procedi con il checkout

Codice alfanumerico

L'articolo 1 del decreto del 10 ottobre 2007 del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali prevede l'obbligo di indicare sull'etichetta dell'olio di oliva extravergine e vergine non solo la provenienza delle olive, ma anche dove è situato il frantoio dove le olive sono state molite.
Un provvedimento rilevante per il "made in Italy" che garantendo sull'etichettatura la rintracciabilità dell'origine dell'olio di oliva va a tutela dei consumatori e contribuisce a fermare frodi e contraffazioni.

Le imprese di condizionamento (cioè tutte quelle imprese che si occupano di stoccaggio e confezionamento dell'olio di oliva) devono dunque munirsi di un codice di riconoscimento regionale, con identificazione alfanumerica indicante la sigla della provincia di ubicazione e un numero progressivo attribuito secondo l'ordine cronologico di concessione del codice. La Regione ha stabilito le procedure e la modulistica necessaria per il riconoscimento dei frantoi oleari con delibera n. 584 del 30 maggio 2008.

Obbligatorio ed essenziale per le imprese di condizionamento anche il Registro Carico-Scarico (decreto dirigenziale 5 febbraio 2008). Esso, preventivamente vidimato dall'Ufficio ICQ (Ispettorato centrale per il controllo della qualità dei prodotti agroalimentari) competente per territorio, deve essere stilato per ogni stabilimento e deposito e vi si devono annotare ogni tipo di olio in entrata e in uscita, movimenti, provenienze e destinazioni.

  • Delibera n.584 del 30 maggio 2008;
    • Criteri per il riconoscimento delle imprese titolari di impianti di condizionamento degli oli extravergini e vergini di oliva, ai sensi del Reg. CE n. 1019/2002, e modalità di iscrizione all'Elenco Regionale e attribuzione codice alfanumerico;
    • Domanda di riconoscimento e di identificazione alfanumerica degli impianti di condizionamento degli oli extravergini e vergini di oliva;
  • Decreto ministeriale del 10 ottobre 2007 - Norme in materia di indicazioni obbligatorie nell'etichetta dell'olio vergine ed extravergine di oliva;
  • Decreto dirigenziale del 5 febbraio 2008 - Modalità applicative in materia di controllo dell'etichettatura dell'olio d'oliva;
  • Circolare ministeriale - Norme di commercializzazione degli oli di oliva (modulistica REGISTRO frantoi).